SUSAN CIANCIOLO - GAME ROOM, NATURE MAZE | Peruffo Jewels
3402
post-template-default,single,single-post,postid-3402,single-format-standard,theme-stockholm,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.2,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

SUSAN CIANCIOLO – GAME ROOM, NATURE MAZE

SUSAN CIANCIOLO

GAME ROOM, NATURE MAZE
To live A Life on Earth is one of the Highest Honors
18 settembre – 22 novembre 2019

Opening: 17 settembre 2019, ore 19
Via Tortona 4, Milano

Martina Simeti presenta, dal 18 settembre al 22 novembre 2019, GAME ROOM, NATURE MAZE. To live A Life on Earth is one of the Highest Honors, personale dell’artista newyorkese Susan Cianciolo.

La galleria prosegue così la sua programmazione concentrata sulle pratiche a cavallo tra arti visive e applicate. La mostra di Cianciolo a Milano è il risultato della prima residenza d’artista organizzata da Martina Simeti. Nel corso dell’estate infatti Susan Cianciolo ha lavorato a Milano, negli spazi della galleria in Via Tortona, e in Sicilia, in un antico frantoio, parte dell’azienda agricola di famiglia «Bosco Falconeria».
È la prima volta che l’artista presenta una mostra interamente dedicata agli arazzi; a comporla cinque grandi opere, tra i 2 e i 4 metri di larghezza. Alcuni lavori sono stati interamente prodotti durante la residenza in Italia, altri sono stati iniziati a New York e poi sviluppati a Milano, in un continuo flusso creativo.

La residenza, in particolare nel periodo trascorso in Sicilia – terra d’origine della famiglia di Cianciolo – ha permesso all’artista di raccogliere e accumulare elementi materiali e immateriali che sono poi entrati a far parte del lavoro. Concepiti per lo spazio espositivo di Milano, gli arazzi sono composti da una grande varietà di elementi, come scampoli di tessuto trovati in campagna e scoloriti dal sole, pezzi di plastica raccolti sulla spiaggia insieme ad antichi appunti e stralci di memorie biografiche di epoche e luoghi diversi.

Il titolo scelto da Cianciolo per la mostra, GAME ROOM, NATURE MAZE. To live A Life on Earth is one of the Highest Honors, rivela il suo profondo interesse per il linguaggio simbolico, per l’immagine del labirinto, e la forte tensione spirituale che anima il suo lavoro.

Il “concettualismo senza limiti*” e radicale di Cianciolo rappresenta un punto di inizio significativo per il programma di residenze di Martina Simeti che si concentra sulla dimensione funzionale e quotidiana degli oggetti. Il lavoro dell’artista newyorkese trova un’eco particolare proprio perché « gli arazzi possono essere installati a parete come pure opere visive, ma ogni composizione può anche assumere una specifica funzione nell’interazione con chi la possiede ».

*David Everitt Howe, “Susan Cianciolo: if God COMes to visit You, HOW will you know? (the great tetrahedral kite)”, ArtReview, 162, settembre 2015.

Susan Cianciolo (n. 1969) è un’artista visiva e designer che vive e lavora a New York. Fin dall’inizio della sua carriera come fashion designer, a metà degli anni ’90, Cianciolo ha lavorato attraversando i confini delle due discipline, attuando una potente sperimentazione. La South London Gallery le ha di recente dedicato una retrospettiva intitolata GOD LIFE. Modern House on Land Outside Game Table (20 giugno – 1 settembre 2019).
Dal 1995 al 2001 Cianciolo ha prodotto RUN, la sua collezione, una linea di abbigliamento molto apprezzata dalla critica e realizzata utilizzando principalmente abiti o tessuti trovati e riciclati, assemblati attraverso un approccio partecipativo e con ampio margine di improvvisazione. Nel 2001 (insieme ad Aaron Rose) Cianciolo ha aperto per un mese presso la Alleged Gallery il leggendario Run Restaurant, realizzato nuovamente nel 2017 in occasione della Whitney Biennial a New York. RUN è diventato un cult nel mondo dell’arte e della moda d’avanguardia a partire dalla scena newyorkese. Successivamente si è trasformato in un ombrello che racchiude progetti più ampi realizzati sia indipendentemente che in collaborazione con altri designer.
Le mostre personali di Cianciolo includono tra le altre Run 12: God is a Jacket, Overduin & Co., Los Angeles, California (2018); RUN PRAYER, RUN CAFÉ, RUN LIBRARY, Bridget Donahue, New York, NY (2017); RUN CURCH, RUN RESTAURANT, RUN STORE, Modern Art, London, United Kingdom (2017).
Tra le mostre collettive più recenti Now & Then, The Hole, New York, NY (2018); Eckhaus Latta: Possessed, The Whitney Museum of American Art, New York, NY (2018); Summer Exhibition, Modern Art, London, United Kingdom (2018); Fashion Work, Fashion Workers, CCS Bard Hessel Museum, Annandale-on-Hudson, NY (2018); Whitney Biennial 2017, Whitney Museum of American Art, NY (2017); Looking Back/ The 10th White Columns Annual, White Columns, New York, NY (2016); Greater New York, MoMA PS1, Long Island City, NY (2016). Sono stati pubblicati numerosi articoli sul suo lavoro su riviste internazionali quali: Artforum, T Magazine, Flash Art, Interview, i-D magazine, Purple, Vice, Visionaire e Vogue.

 

Susan Cianciolo

Courtesy Bridget Donahue, New York and Martina Simeti, Milano – Ph. Andrea Rossetti

Susan Cianciolo

Susan Cianciolo Old Fashion GAME TABLE COVERING, 2019 – Cloth, thread, paper 
87 × 239 cm (34,25 x 94,09 in.)
. Courtesy Bridget Donahue, New York and Martina Simeti, Milano – Ph. Andrea Rossetti

Susan Cianciolo – Spirit Guide, 2019 – Cloth, thread, plastic, safety pin – 188 × 162.5 cm (74,02 x 63,98 in.).Courtesy Bridget Donahue, New York and Martina Simeti, Milano – Ph. Andrea Rossetti

 

Susan Cianciolo

Susan Cianciolo – Run Home and Old Sicilian Table Cover Combined, 2019, detail – Cloth, thread, paper – 188 × 455 cm (74,02 x 179,13 in.). Courtesy Bridget Donahue, New York and Martina Simeti, Milano – Ph. Andrea Rossetti

Susan Cianciolo

Susan Cianciolo – Woman on the Beach with Diamonds, 2019, detail – Cloth, thread, cardboard, paper – 185 × 329 cm (72,83 x 129,53 in.). Courtesy Bridget Donahue, New York and Martina Simeti, Milano – Ph. Andrea Rossetti

Susan Cianciolo

Susan Cianciolo – Portrait by Zoe Latta